Riciclare i materiali

PFU come materia prima

Per poter essere utilizzato il PFU deve essere triturato fino ad ottenere granuli delle dimensioni adatte ai vari utilizzi. Per dimensioni inferiori al millimetro si parla solitamente di "polverino".

Indipendentemente dalla granulometria è sempre necessario separare le maglie metalliche e tessili dalla massa di gomma in cui sono annegate. 

Il granulato, eventualmente colorato, ha molteplici impieghi, ad esempio:

  • riempitivo per campi da calcio sintetici ed aiuole
  • incluso nel bitume per per produrre manti stradali speciali
  • produzione di piastrelle ed isolanti acustici
  • riempitivo per collanti e sigillanti

Si stima che ogni anno 100.000 tonnellate di PFU, circa il 25% del totale nazionale, vengano recuperate in questo modo.